some image

Tag Brexit

Post Brexit: ecco cosa fare

Tag:, , , Vita da...quasi normale
featured image
Ciao,
come penso saprai, il popolo Inglese si è espresso a favore dell’uscita dall’Europa.
Cosa succederà adesso:
  1. Nei primi giorni e settimane, successive al voto, non succederà nulla;
  2. Serviranno da 2 a 5 anni per rinegoziare tutti i patti commerciali con i partner europei;
  3. Se, effettivamente, il Regno Unito uscirà dall’Europa (ricordo che il referendum era consultivo e non abrogativo), si troveranno nuovi equilibri e nuovi trattati per mantenere il commercio ed i legami con gli altri Stati Europei;
  4. Perché si manterranno tali legami? Semplicemente perché c’è tutto l’interesse a mantenerli, mi spiego meglio con l’aiuto di questo schema:
Il Regno Unito ha un TOTALE ESPORTAZIONI (beni e servizi che vende all’estero) di 506 miliardi. Nel dettaglio, i paesi ai quali vende sono:
  • Germania 52 miliardi, cioè il 10,2%
  • Francia 32 miliardi, cioè il 6,3 %
  • Spagna 14 miliardi, cioè il 2,7%
  • Italia 14 miliardi, cioè il 2,7%
Il Regno Unito ha un TOTALE IMPORTAZIONI (beni e servizi che compra dall’estero) di 682 miliardi. Nel dettaglio, i paesi dai quali acquista sono:
  • Germania 100 miliardi, cioè il 14,6%
  • Francia 43 miliardi, cioè il 6,3%
  • Belgio 34 miliardi, cioè il 4,9%
  • Italia 28 miliardi, cioè il 4,1%
Il Regno Unito ha una bilancio commerciale PASSIVO, cioè compra più beni e servizi di quelli che vende. Come vedi dai dati sopra riportati, vende ed acquista, in principale misura, dalla Germania. Di conseguenza l’interesse c’è per entrambe le parti (soprattutto per la Germania).
Il Regno Unito rimarrà un principale partner per i paesi dell’area Euro. Tutto quello che si è detto di differente è errato e soprattutto esagerato nei toni.
Sembra semplice o banale ma, questa è un’altra correzione che tra qualche tempo verrà metabolizzata come una grande occasione di investimento (come lo sono state la caduta del Governo Italiano nel 2011, e il fallimento di Lheman Brother).
Se ti abbiamo già contattato per l’appuntamento guarda questo video in attesa del nostro incontro https://www.youtube.com/watch?v=-0QgCZyXKsk&feature=youtu.be.
Se non ti abbiamo ancora chiamato per fissare l’incontro guarda questo video, https://www.youtube.com/watch?v=-0QgCZyXKsk&feature=youtu.be ti chiameremo al più presto.
Se ci siamo già visti ti chiedo un favore, gira questa mail ad una persona che, avendo investito, non ha una guida e non sa come comportarsi.
Se ci sono delle domande scrivimi pure, io ci sono.
D.

LA RAZIONALITA’ DEVE VINCERE SULL’EMOTIVITA’

Tag:, , , , , , , Vita da...quasi normale
featured image

Ciao,
come avrai saputo la Brexit ha vinto.

 

Cosa succederà dal punto di vista dell’economia reale?
Molto probabilmente niente, infatti il referendum è solo consultivo, non deliberativo. La Gran Bretagna è ancora nell’ Europa e nel caso dovesse effettivamente uscirne, ci vorranno circa da due a cinque anni affinchè questo possa avvenire concretamente, ossia il tempo necessario per stipulare nuovi trattati commerciali ed economici con i vari paesi.

 

Facciamo un esempio:
La Gran Bretagna importa più di 100 miliardi di euro di merci dalla Germania, pertanto la Germania, come tutti gli altri paesi, non ci starà a perdere il suo cliente n°1. Vale a dire che, nel caso la GB dovesse realmente uscire veramente dall’ Europa (come probabilmente sarà), stipulerà nuovi trattati economici per assicurarsi la continuazione dei rapporti commerciali.

 

E dal punto di vista dei mercati?
Sicuramente ci saranno delle forti oscillazioni (correzioni) in quanto i mercati nel breve termine reagiscono sempre nervosamente alle notizie positive o negative che escono, per poi nel medio/lungo termine riagganciarsi all’ economia reale che, come detto sopra, se effettivamente la Gran Bretagna dovesse uscire dall’ Europa, cambierà ma non si fermerà.

 

Cosa vuole dire questo per noi investitori?
Che non dobbiamo farci prendere dalla paura ma prendere decisioni ponderate, dettate non dall’ emotività ma dalla razionalità. Abbiamo di fronte una grandissima occasione per chi vorrà/potrà sfruttarla.

 

Ti terrò aggiornato sugli sviluppi della situazione e rimango comunque sempre a tua disposizione per qualsiasi chiarimento o richiesta.

 

Ci sono